Esenzione ticket 2022: tutta la procedura e i codici di riferimento da conoscere

Il ticket sanitario è la modalità tramite cui gli assistiti contribuiscono al costo delle prestazioni sanitarie usufruite. Vediamo insieme quali sono le novità in merito per il 2022 e chi può usufruire dell’esenzione.

Il ticket sanitario è il contributo che il cittadino dà alla spesa sanitaria pagando una quota specifica per alcune prestazioni comprese nei livelli essenziali di assistenza. Attualmente i ticket riguardano:

– prestazioni specialistiche (visite, esami strumentali e analisi di laboratorio);
– cure termali;
– prestazioni di pronto soccorso;
– farmaci.

Esistono, tuttavia, dei casi in cui è possibile usufruire dell’esenzione del pagamento del ticket sanitario. Vediamo insieme quali sono questi casi nel 2022.

Esenzione ticket 2022: le regole

A partire da quest’anno, in molte regioni italiane, come ad esempio Emilia Romagna e Campania, il rinnovo delle esenzioni dal pagamento del ticket sanitario per reddito avverrà in modo automatico. Quindi, non sarà più necessario recarsi presso il distretto sanitario per richiedere il relativo rinnovo.

Per quanto riguarda le nuove richieste di esenzione dal ticket sanitario per reddito, invece, quest’ultime devono essere presentate online. Inoltre, per quanto concerne la durata, questa da illimitata diventa annuale, dunque a partire dal 1° aprile fino al 31 marzo dell’anno seguente.

Ma chi è che ha diritto a quest'esenzione?

Per le prestazioni sanitarie che prevedono il pagamento di un ticket, gli assistiti hanno diritto all’esenzione (per alcune o per tutte prestazioni) nei seguenti casi:

  • in particolari situazioni di reddito associate all’età o alla condizione sociale;
  • in presenza di determinate patologie (croniche o rare);
  • in caso di riconoscimento dello stato di invalidità:
  • in altri casi particolari (gravidanza, diagnosi precoce di alcuni tumori, accertamento dell’HIV).

Quindi, è importante sapere che i cittadini che si trovano in particolari condizioni economiche hanno diritto all’esenzione dal ticket sanitario 2022. A differenza di altre misure, in tal caso non si deve fare riferimento all’ISEE ma al reddito familiare. L’ISEE viene utilizzato solo in alcuni casi specifici, legati ad agevolazioni regionali.

In linea generale, quindi, deve essere presa in considerazione la somma dei redditi dei membri del nucleo familiare.

Sono esenti dal pagamento della somma, per il 2022, quattro categorie di cittadini:

  • E01, ovvero chi ha un’età inferiore a 6 anni o superiore a 65 anni e un reddito familiare inferiore a 36.151,98 euro;
  • E02, per i disoccupati, e loro familiari a carico, con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro, incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico;
  • E03, per i titolari di assegno sociale, e per i familiari a carico;
  • E04, per i titolari di pensione al minimo, con più di 60 anni, e per i loro familiari a carico, con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio.